FOTO MOI DOWNTOWN BALIC AKAB PIPER CABARET DADO TINAPIKA LOCALE INTRATTENIMENTO DISCOTECA SEXY MESSAGGERIA ROMA MARGO PUB AKAB ROMA
 
Classifiche musicali Selezioni Ufficiali Grande Fratello_ Discoteca Piper Discoteca MOI Animazione Turistica Discoteche romane Feste di laurea addio al Nubilato celibato Musica House classifica
 
 
Notte in ITALIA
 
   
   
   
   
   
   
   
   
 
ROMA 360°
 
   
   
  Cinema Roma  
  Concerti Roma  
  Lavorare Roma  
  Casting Roma  
  Curiosità Roma  
  S.Valentino  
   
 
Servizi Crazy
 
  Animazione  
   
   
  Limousine  
   
 
Crazy Web
 
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
 
Crazy Turismo
 
  Offerte Viaggi  
   
   
   
   
   
 
 
 
 
 
COSA FARE A ROMA STASERA ? Conoscere La TRADIZIONE di ROMA ???
FESTIVITA' ROMANE ... DATE, SPECIFICHE, STORIA e CURIOSITA' della Capitale

P
colosseo roma
-

-
 
6 Gennaio -
La Befana La festa che si svolge ogni anno a piazza Navona, prende spunto dalla ricorrenza religiosa dell’Epifania. La storpiatura popolare ha creato così il personaggio della Befana, una vecchissima fata, intenta a donare giocattoli per i bambini buoni e carbone per quelli cattivi. Secondo credenza popolare l’abitazione della Befana è localizzata in via della Padella 2. in questa ricorrenza piazza Navona si ricopre di bancarelle e giostre, un tempo sicuramente più interessanti e tradizionali, oggi più banali e conformate all’omogeneità dei gusti delle nuove generazioni. Il momento più avvincente è sicuramente l’arrivo della Befana la notte del 5 Gennaio.
festività feste romane feste a roma carnevale romano
2 Febbraio -
La Candelora Questa festa ha origini antichissime, essendo stata istituita da papa Gelasio I tra il 492 e il 496. L’origine è ancora più antica se si considera che la Candelora è la versione cristianizzata della festa dei Lupercali, l’antichissimo rito di purificazione degli antichi romani. In questa occasione si festeggia la purificazione di Maria Vergine dopo il parto. Canderola è il nome dato dal popolo romano ad una festa che essendo di carattere religioso, non riguarda solo la capitale. A Roma assunse questa denominazione perché è tradizione benedire i ceri che poi la gente porta in processione. I ceri erano poi conservati in casa ed accesi per ottenere una purificazione divina.
carnevale a roma san valentino a roma festivita romane s.giuseppe san giuseppe roma feste tradizionalio
Il Carnevale Romano
Il Carnevale romano nasce come festività nel ‘400, quando fu introdotto da papa Paolo II Barbo. La festa che si svolgeva tra le vie della città, era un pieno di colori, giochi e allegria. Soprattutto nel sette-ottocento, il carnevale romano divenne famoso a livello internazionale per la sua bellezza e per la grandissima partecipazione del popolo. Il Carnevale a Roma ieri era un po’ quello che oggi è il Carnevale a Rio. I più grandi artisti dell’epoca hanno avuto modo di vedere e immortalare questa festa, tramite poesie, acquarelli, racconti ecc.
festività feste romane feste a roma carnevale romano
19 Marzo - Festa di S. Giuseppe
Il personaggio di S. Giuseppe, è sempre stato molto venerato dal popolo romano. Di questo sono testimonianza le tante chiese costruite a Roma in suo onore, e la grande diffusione del nome Giuseppe o Giuseppina tra la gente. Per questi motivi il 19 Marzo è sempre stata una data particolare a Roma. Caratteristica della festa sono i classici “bignè de San Giuseppe”, una volta preparati per strada dai cosiddetti “friggitori” in giganteschi padelloni. Il cuore della festa nel passato era Capo le Case e il Foro Romano, oggi è invece il Trionfale. La festa aveva un tempo un carattere particolare soprattutto per i falegnami, il mestiere praticato da S. Giuseppe, che riuniti in una corporazione, festeggiavano sia il santo sia la categoria artigiana
festività feste romane feste a roma carnevale romano
Le sacre rappresentazioni del Gonfalone al Colosseo per la Settimana Santa
L’Arciconfraternita del Gonfalone venne fondata nel 1264 per finalità religiose di apostolato e carità. Caratteristica di questo organismo sono le rappresentazioni sacre della Passione di Gesù durante la settimana santa. Il luogo della rappresentazione era il Colosseo, dove si pensava fossero stati uccisi numerosi martiri. La rappresentazione che prevedeva anche un arrangiamento musicale, fu abolita nel 1539 da Paolo III per i gravissimi episodi d'ordine pubblico che avvenivano tra l’esagitato popolo romano dopo la rappresentazione.
festività feste romane feste a roma carnevale romano
25 Aprile – Festa di Pasquino
La statua di Pasquino, sita in Piazza Pasquino, è una delle cosiddette statue parlanti di Roma, insieme a Marforio, Babuino, Abate Luigi, Facchino e Madama Lucrezia. La statua è stata clandestinamente utilizzata dal sempre ironico popolo romano, per affissioni notturne contro i soprusi, le immoralità o semplicemente per episodi discutibili del papa. Questa produzione letteraria e poetica, pervenuta in parte fino ai nostri giorni, si diffuse prevalentemente nell’ottocento, fino al 1870 anno della caduta del potere pontificio. In realtà quest'usanza clandestina diffusasi per la necessità del popolo di far sentire in qualche modo la propria voce, prese spunto dal ‘500, quando ogni 25 Aprile, giorno di S. Marco evangelista, i canonici di S. Lorenzo in Damaso festeggiavano con una processione per il Rione Parione. Durante la festa era usanza degli studenti e docenti dell’Archiginnasio della Sapienza, addobbare la statua di Pasquino con una maschera mitologica confacente con il tema sul quale vertevano gli epigrammi latini composti per l’occasione. Gli scritti erano in ogni caso a favore del potere e di conseguenza furono sempre ben visti dal papa. La festa si svolse il primo anno nel 1508 ripetendosi annualmente fino al 1518. Poi fu festeggiata a singhiozzo negli anni: 1520, 1521, 1522, 1525, 1526, 1535, 1536 e ultimo anno nel 1539.
festività feste romane feste a roma carnevale romano
13 Giugno - S. Antonio da Padova
FESTA DELLE FRAGOLE A CAMPO DE FIORI La festa conosciuta come “trionfo delle fragole”, si svolgeva per festeggiare sia la fine del periodo di raccolta delle fragole e sia S. Antonio da Padova. Erano poste dalle popolane grandi quantità di fragole intorno ad un gran canestro di circa due metri di diametro, in cui era posta la statua del santo. In seguito partendo da Campo dé Fiori il canestro era portato dai robusti popolani per le strade delle città. Un famoso stornello accompagnava la processione: “salutamo cor fischietto Sant’Antonio benedetto trullalero, trullalà tutti quanti a sfravolà.”
festività feste romane feste a roma carnevale romano roma in festa capodanno carnevale a roma
24 Giugno – S. Giovanni
La festa, tra le più importanti ed amate a Roma, nasce prendendo spunto da una leggenda e dalla credenza popolare. La notte di S. Giovanni, infatti, il fantasma d'Erodiade, moglie adultera di Erode Antipa, che su istigazione di lei aveva fatto decapitare il Battista, chiamava a raccolta tutte le streghe sui prati del Laterano, dove si aggirava ancora il fantasma di Salomè. I romani con le lanterne rivolte al cielo dovevano cercare di avvistare queste streghe in groppa a scope e diavoli, cercando però di non risvegliare “ER NOCCHILIA”, la figura mitologica nata dalla fusione dei due profeti Enoch ed Elia. Sempre secondo leggenda questo fantasma dorme sotto la scala santa, e si risveglierà il giorno del giudizio per smascherare l’Anticristo. Le donne raggiungevano la strada al richiamo delle canzoni dei “carciofiolari”, ricordandosi sempre di lasciare davanti la porta di casa scope e barattoli di sale grosso. Questo perché secondo tradizione le streghe, enormemente curiose, non avrebbero resistito a contare i fili della scopa o i chicchi di sale prima di entrare in casa. In questo modo la notte sarebbe passata e la luce avrebbe spazzato via le streghe. Era tradizione in questo giorno recarsi alla “Salita degli Spiriti”, fuori porta, per raccogliere lumache. Queste venivano mangiate insieme in umido, dalle persone che volevano riconciliarsi, perché a quel tempo le corna, di cui sono provviste le lumache, erano semplicemente simbolo di discordia. Uno dei canti popolari della festa era: “Belle che annate pe’ li sette sonni. svejateve ‘stanotte è San Giovanni. è notte d’incantesimi. è notte de magia, le streghe, in groppa ai diavoli, volano in compagnia…”
san pietro e paolo roma feste tradizionali a roma mercatini a roma mercatini usato roma mercati romani
29 Giugno – S. Pietro e Paolo
I due santi, entrambi patroni di Roma, sono festeggiati il 29 Giugno contemporaneamente. Una volta veniva fatta a Roma festa grande per questo avvenimento. Tra le iniziative da ricordare; il cupolone di S. Pietro illuminato totalmente da fiaccole poste sui costoni michelangioleschi e gli spettacolari fuochi d’artificio da Castel S. Angelo.
noantri roma festa romana feste romane natale romano festa noantri a roma centro storico feste romane
I° Sabato dopo il 16 luglio - Festa de Noantri
Rappresenta la principale festa di Trastevere, una delle più antiche di tutta Roma. La festa cade nel sabato successivo al 16 Luglio, giorno nel quale la statua della Madonna del Carmine è trasportata per le vie del rione, dalla chiesa di S. Agata in cui è venerata, fino alla basilica di S. Crisogono. La madonna è adornata con gioielli offerti nei secoli dal popolo devoto, gioielli oggi custoditi dalle suore di S. Pasquale Baylon.
festivita romana santa maria maggiore feste a roma imperatori roma agosto estate romana feste romane tradizione
5 Agosto - Madonna della neve
Nevicata a S. Maria Maggiore La festa nasce da una storia in parte arricchita da leggenda dal popolo romano. In un anno della seconda metà del IV secolo, papa Liberio ricevette in sogno il suggerimento di edificare nel luogo che all’indomani avrebbe ritrovato coperto da una coltre di neve, una chiesa dedicata alla Vergine Maria. Lo stesso sogno fu fatto dal patrizio che rappresentava a Roma l’imperatore, a quel tempo trasferitosi a Costantinopoli. L’incredibile neve caduta fuori stagione, ricoprì il Cispio, un’altura del colle Esquilino, a quel tempo zona malfamata della città, usata anche per la sepoltura degli schiavi. Lì fu edificata una cappella che nel corso dei secoli si è ingrandita fino a diventare S. Maria Maggiore, ovvero la più grande basilica romana dedicata al culto della Madonna. Così a tutt’oggi quel giorno è ricordato ogni 5 di Agosto, con una nevicata artificiale ricreata proprio a S. Maria Maggiore.
 
7 Settembre - Omaggio a Giuseppe Gioacchino Belli
Il 7 Settembre 1971 nasceva a Roma Giuseppe Gioacchino Belli, il più grande poeta romano, nel palazzo sito tra via Monterone, via dei Redentoristi e via del Teatro Valle. La città ricorda il poeta, fondamentale personaggio per la conoscenza degli usi e delle tradizioni del popolo romano, con una commemorazione che prevede una visita al monumento, situato nell’omonima piazza trasteverina e a lui dedicato, e con un’incontro-spettacolo solitamente svolto a Fontana di Trevi. In questo luogo è infatti presente il palazzo Poli dove il Belli abitò svariati anni della sua vita.
 
Settembre -
Porta Pia Il 20 settembre del 1870 l’artiglieria guidata dal Cadorna riesce con poche cannonate ad aprirsi una breccia nelle mura Aureliane, nei pressi di Porta Pia. In questo giorno Roma viene annessa all’Italia, diventandone capitale, e liberandosi dal dominio temporale dei papi. Nel 1895 il vecchio garibaldino Francesco Crispi, promuove una cerimonia in ricordo di quel giorno. Ogni 20 Settembre dell’anno si festeggia quindi l’entrata in Roma dei garibaldini con la conseguente unificazione dello stato italiano.
 
31 Dicembre - Il Capodanno a Piazza del Popolo
Dal 1993 è nata a Roma una nuova festa tradizionale; il capodanno a piazza del Popolo. Ogni ultimo dell’anno viene montato un palco nella piazza, dove si esibiscono i maggiori interpreti della canzone italiana, del cantautorato romano (Venditi, Renato Zero, Riccardo Cocciante ecc.) e internazionale. A mezzanotte si assiste poi agli spettacolari fuochi d’artificio sparati dal Pincio.
 
 
 
PUBBLICITA' ONLINE SUL PORTALE CRAZYGROUP.IT

INSERISCI GRATUITAMENTE IL TUO LOCALE NEL PORTALE
 
 
 
Toolbar Gratis per te
 

Discoteche di Roma
 
Ristoranti di Roma

FORNITORI per RISTORAZIONE a ROMA
Ristorante la Base
DR WHY
Disco Restaurant Roma
Guida al POKER ed alle Scommesse Online
CABARET a ROMA
 
Ottimizzazione a 800x600 pxls - Per comunicazioni rivolgersi al webmaster - Copyright ©Crazygroup2001
Tutti i diritti riservati - Se vi appropriate del materiale contenuto in questo sito vi perseguiteremo nei secoli dei secoli, statene certi.